Explore the blog
13/06/22

Odio il caldo... specialmente il giorno prima di operarmi!

Comincerò questo post con una dichiarazione che gli amanti dell'estate troveranno fastidiosa: odio il caldo. Odio il caldo, specialmente quando non posso stare in una piscina a fare finta che il mondo non esista. 

Odio il caldo specialmente quando, come oggi, me ne devo stare in una stanzetta in attesa di essere operata. 

Niente di orrendo, nulla di terribile (infatti mi sto lamentando solo del caldo!), ma questo post è il mio modo per dare il contributo alla ripetizione di un concetto fondamentale: la prevenzione è importante, fare visite di controllo è importante, non rimandare quando si parla di cose mediche è importante! Infatti, in ogni tipo di situazione medica, credo che si possa dire senza problemi che il tempo è sempre fondamentale. 
 

Lunga storia raccontata in breve: per anni sono andata da un medico che ad ogni ecografia di controllo non stampava mai nulla, non mi lasciava nulla in mano e declamava sempre "tutto bene"! Ed io gli credevo... perché, per quale motivo non avrei dovuto? Non avevo nessun sintomo strano, niente da dichiarare. Certo, forse la velocità dei controlli avrebbe dovuto magari darmi da pensare, magari avrebbe dovuto farmi riflettere il fatto di non ricevere mai una benedetta carta scritta... ma, onestamente, l'idea che questo medico potesse, ripetutamente, sottopormi a controlli frettolosi al limite del dargli l'impossibilità di vedere davvero bene come stessero le cose... non mi aveva mai sfiorata. 

Certo, con il tempo qualche sintomo è comparso, ma il mio cervello lo ha archiviato trovandogli trenta altre possibili cause. Alla fine, mi sono trovata a fare un'ecografia presso un medico diverso, in modo del tutto casuale... e, sorpresa!

Ho visto più medici in questi ultimi due mesi che in dieci anni, sono stata in ansia perché è venuto fuori che sia io che mia sorella dovevamo operarci per due cose diverse mai evidenziate durante le visite fatte da quel medico. 

E oggi aspetto di essere operata nel caldo di metà giugno, in questa stanzetta. Ci sono persone che devono effettuare interventi ben più urgenti e ben più seri... quindi non mi lamento. Non ci penso proprio a lamentarmi, perché sono stata comunque fortunata. Però un pensierino ogni tanto si fa strada: magari questa operazione si sarebbe potuta evitare se quel medico fosse stato un minimo più scrupoloso?!

Insomma... non trascurate mai i vostri controlli. Non trascurate quando un sintomo vi lascia perplessi, anche se siete portati a minimizzare la cosa. Soprattutto, se andate da un medico accertatevi che sia attento e scrupoloso. E che vi dedichi il tempo e l'attenzione dovuta! 

🤞

Would you like to comment?


Thanks for taking the time to comment... ♥
Always remember to live and act kindly!!