Grazia.it: Blogger We Want You!

My beloved English Readers, I beg your pardon: this post is written only in Italian (well, for now! So, enjoy the other posts on the blog while I take the time to translate this one!). 

Come tanti altri Bloggers prima di me, visitando il sito di Grazia.it, ho scoperto l'iniziativa "Blogger We Want You!" e mi è sembrata una cosa così divertente e stimolante che... eccomi qui a scriverne; soprattutto perchè, come tante altre lettrici, sfogliando le pagine di Grazia mi capita spesso di trovare ispiranti gli articoli di sezioni come quella dedicata allo Street Style, o alle Tendenze-Lifestyle.
E così...

*

A volte ci ripenso e mi viene da ridere.
Non è per il fatto di avere un blog; no, ne ho sempre avuto uno (cambiandolo piuttosto spesso, se devo essere sincera, seguendo i miei impulsi un pò gitani), e tanta voglia di raccontare le mie passioni, ed attraverso di esse il mio punto di vista sul mondo, le mie idee. 
Il fatto è che per una lunga, lunghissima parte della mia vita mi sono sempre dichiarata con assoluta certezza nemica della moda, e di tutte quelle tendenze che tante persone intorno a me si affrettavano a seguire ciecamente, con una fede che mi irritava tanto quanto... l'essere costretta a provare un vestitino frou-frou quando ero piccola. Non era il mio mondo, ecco. Io non sono mai stata fashion! Non sono mai stata una di quelle persone perfette fisicamente, o inclini a trascorrere ore cercando l'Abito, il trucco indimenticabile; non sono mai stata la persona che si siede nella vetrina del bar più glamour della città per essere vista. E, soprattutto, non avrei mai pensato di scrivere di questo!
Io sono piuttosto l'eterna outsider. Quella abituata a sentirsi straniera in terra straniera. 
Ma, vedete, il problema in tutta questa faccenda è che c'è un equivoco di fondo. 
Ed è l'equivoco che cambia le carte in tavola, che segna la differenza tra la banalità e il colpo di genio. L'equivoco che rende differente Monna Lisa dalla miserabile stampa che la mia padrona di casa ha appeso in corridoio per coprire un buco sbagliato.
L'Equivoco, ecco, con la e maiuscola. 
Era l'Equivoco che mi faceva storcere il naso davanti alle trecento ragazzine vestite tutte uguali nel cortile della mia scuola. Stessi pantaloni stretti nello stesso modo, stessa giacca troppo tirata, stessi capelli. Il loro Equivoco, e la mia incapacità temporanea di vedere oltre.
L'Equivoco è la banalità. Quella cosaccia cattiva (sbagliata, sbagliatissima!) che ci fa credere che una moda, che una tendenza siano qualcosa da abbracciare, qualcosa da usare per rivestirsi senza personalità, senza personalizzare.
E così si finisce in bar sovraffollati con caffè a prezzi terrificanti, e solo perchè qualcuno, qualcuno che forse non identificheremo mai (e che non ci darà mai la gioia di esclamare tirandogli un pomodoro: "Tu! Maledetto!") ha detto che quel posto è  "il posto".
Io non credo nel seguire le tendenze; credo nel personalizzarle. Credo nelle cose nuove, nelle cose uniche che misconosciuti personaggi che si incontrano per strada indossano casualmente; credo nella scoperta di nuovi cibi, di nuovi posti, di nuovi modi di vivere. Credo che la signora con i bigodini in testa alla fermata della Metro sia fashion perchè se ne frega delle occhiate degli altri, e poi indossa quei bigodini bene tanto quanto una nobile testa ad Ascot un cappellino elaborato; mentre altre perfette cotonature... cosa hanno da dire? Dov'è il loro carattere? Amo una donna formosa che posa come modella tanto quanto una esile, se hanno qualcosa da raccontare e sono loro che vestono gli abiti che indossano, e non gli abiti a vestire loro.
Amo scoprire il migliore posto per mangiare fish and chips, economico e saporito, e sedermi sul marciapiede divorando le patatine dal cartoccio; perchè con me vince il sapore, non lo scintillio del piatto. E questo è glamour!
Vivo in una delle città più open minded del mondo, Londra, e non ho intenzione di perdermi niente per sposare la tesi di chi non vuole brillare e preferisce nascondersi dietro l'immagine di un altro.

Alla fine ho scoperto che la moda, il makeup, la ricerca delle novità... mi piacciono! Ed hanno un valore quando c'è del coraggio dietro. Il coraggio di essere diversi. Il coraggio di inventare. Il coraggio di essere il primo a cambiare in un mondo che va tutto nella stessa direzione.
Credo nella bellezza imperfetta, nell'esplorazione delle differenze, nelle dissonanze. 
E questo è proprio il motivo per il quale sto scrivendo queste parole!



A tea with... bonuses

EN: February is almost over, the winter is almost over... but the days are still cold. So this is the perfect time for a little treat. Something to taste during afternoons and evenings at home, keeping a warm cup between you hands, savouring the coziness; generally speaking for me this is the perfect time to read a good book, or to watch a nice show on television (right now I'm quite hooked to paranormal/ghost shows! xD). And the pleasure of a warm, fragrant tea is priceless...
But to vary the routine, I've added some bonuses to my regular tea... and this is the recipe:

2/3 of skimmed milk
1/3 of water
A bag of Earl Grey
2 cloves
A couple of pinches of ground cinnamon
One cinnamon stick
A pinch of nutmeg
A drop of vanilla essence
Honey or sweetener or sugar or golden syrup as you like it!


All these ingredients have to boil together for few minuts (and the doses of the spices can be modified following your own personal taste, as you can see I love to be generous in using cinnamon!), then you can enjoy your comfort drink and your evening... ;-)

I'm waiting for a friend of mine coming here in visit from Italy in a few days, so you can expect some posts about food and all the good things that we are planning to eat quite soon!
See ya!

*

IT: Febbraio è quasi finito, e così anche l'inverno... ma le giornate sono ancora fredde. Così questo è il momento perfetto per concedersi un piccolo piacere. qualcosa da gustare durante i pomeriggi e le sere a casa, con una tazza calda tra le dita, mettendosi comodi; in genere per me questo è il momento perfetto per leggere un buon libro o per guardare un programma divertente in TV ( al momento sono presa da qualunque programma che parli di fantasmi! xD). Il piacere di un caldo, profumato tè è impagabile...
Ma per variare la "routine", io aggiungo qualche bonus al mio solito tè... e questa è la ricetta: 

2/3 di latte scremato
1/3 di acqua 
Una bustina di tè Earl Grey
2 chiodi di garofano 
Due pizzichi di cannella in polvere
Una stecca di cannella
Un pizzico di noce moscata
Una goccia di essenza di vaniglia
Milele, zucchero o dolcificante come preferite!

Tutti gli ingredienti devono bollire insieme per qualche minuto (e le dosi delle spezie possono essere variate secondo il vostro gusto, per esempio, come potete vedere, io abbondo con la cannella!), e poi potete godervi la vostra bibita confortante e la vostra serata!

Per finire... sto aspettando un'amica che verrà in visita dall'Italia, dunque nei prossimi giorni aspettatevi post su tutte le cose buone che abbiamo pianificato di ingurgitare!
Alla prossima!



Last purchase from Victoria's Secret

EN: Time to show (with a certain amount of retard) some of the things I have bought during the last sales in London! You could say I have "besieged" Victoria's Secret to gain the right to win the last piece of discount! Tee-hee! xD
Here you can see some pictures of the spoils (two palettes, three lip-plumpers, a fragrance, a lot of body creams and butter, a mirror, a clutch bag and much more!), with the promise of a forthcoming review; even if I can say that I have already tested a pair of colours from a palette and the lip-plumpers and they are all definitely great! Not to say that the fragrances and the creams are actually fantastic!

IT: Tempo di farvi vedere, anche se in ritardo, alcune delle cose che ho comprato durante gli ultimi saldi a Londra! In un certo senso si potrebbe dire che io abbia "assediato" Victoria's Secret per guadagnarmi il diritto a vincere l'ultimo pezzo in sconto! Ehe! xD
Qui potete vedere alcune fotografie del bottino (due palettes, tre lip-plumpers, un profumo, un pò di creme e burro per il corpo, un borsello, uno specchietto... un sacco di cose!), con la promessa di una prossima review; anche se posso dire di aver già testato un paio di colori da una delle palette che ho preso, e alcuni lip-plumpers e sono risultati tutti davvero ottimi! Per non dire delle fragranze e delle creme che sono davvero fantastiche!






Makeup #1


Makeup #1


Products I've used:


Urban Decay, Glide-on Eye Pencil, Whiskey
Victoria's Secret, Smoky Shimmer Palette, Highlight
Illamasqua, Cream Eyeshadow, Suck
Essence, Pigment, Dory In Love
MaxFactor, Mascara, Clump Defy
Lash Fibres
Victoria's Secret, Very Voluptuos Lip Plumper, Baby Pink


youtube: @GeekMakeUpTheory

Be Unique...

       Flickr.

I can't stand anymore watching stupid shows about plastic surgery on television. So, what? You can't be happy if your nose or your tits are not coming out from a mould, like something made by a factory?!
I can't stand watching Barbie's faces spread on all those people... it's quite disgusting to me.
Probably my idea of beauty is a little original; but I love imperfection. And I have always thought ugly all those perfect, made in plastic and inexpressive folks that we see on newspapers.
Be real! Do you think they are true, healthy?
They are just products, made (like plastic dolls) to make you think that what you are is not sufficient, not proper...
They are not just "humans", but far more like juicy steaks on a flier, or in a commercial... products, you know. Made to look right, and retouched with any possible tool you can think of. But photoshop and a plastic surgeon can't stop a juicy steak from becoming old, and putrescent in the very end. Every trick has an end, you know.
And then what is really important is what, who you are. Not like you appear.
The beautiful, plastic faces we see on newspaper, well, you don't really know what lies under the makeup, what is beyond the tricks of the trade! xD When they wake up in the morning they are exactly like us.
So, stop fussing if you believe you are not perfect; because you are. You are a rare exemplar, like a precious unique stone... something that is made by Nature and is not replicable. Every sharp angle, every soft curve has a reason on you.
Why would you be like a mass product when you are actually unique?!
Who cares if you are very chubby, or quite skinny? If your skin is oily or dry. If your tits are big or not. Who cares, honestly? People who judges you on these things are not worthy, they don't really care for you. They are just false coins.
Fashion and makeup, even plastic surgery, should be tools to celebrate our differences, our unicity. They should be matter of creativity and tollerance; and NOT a way to make everyone moulded from a only one casting.
We ought to be different.
Or we will end being just... avatars of the insane "idea" of bad and fake models, avatars of someone else's diktat.
Be who you are! And use every tool you can to emphasize your unicity!
And if a man or a woman says to you that you are not enough as you are, well, do you know what they deserves? Just a kick in the ass, and that's all folks!

New Year of the Snake

Happy Chinese New Year of the Snake! xD
Snakes are on top list of my favourite animals, so I can't avoid celebrate!

Instagram.













When the light starts to change...


Spring is already in the air, can you smell it?
I love this time of the year, when the light starts to change, and you can imagine things growing in the ground. When you can loose yourself just watching how the evening descends over the world, standing behind your window, and loosing every perception of the time. Feeling sleepy and relaxed. Feeling  like if  you were a root in the ground, changing, growing, coming to life again. Living.
These are the moments when I desire so much to own a garden all for myself, to bury my hands in the soil, and feel the humidity of the grass, and to watch the sky, learning how the light can became like melted gold before the sunset.
If I could imagine a perfect moment It could not be anywhere else than in a garden.

Anyway, I'm listening to this song on repeat, and I don't even know why.
Genesis, Grimes.


A thousand ways I miss you...

Flickr.
Tumblr.



It was in summer...

It was in summer...
And I was feeling melancholic watching the rain falling outside of my parked car, while my sisters were asleep.


Sometimes I miss all my past melancholy. (+)


A bunch of necklaces...

The precious moment when, visiting a market, you find a stall covered in accessories each for 50p and you can't resist buying everything; and doing that you feel happier (well, isn't a very long term feeling, but better than nothing!)!  I bought a pair of earrings in the shape of crocodiles! I love crocodiles! And then some others earrings shaped as hearts, peace symbol, and bla blah. But the real bargain was in taking a bunch of necklaces for the same price, but still with their original price tags. And, trust me, they weren't sold for 50p in origin... and well, this makes you think: it is a deal now, or it was a theft before?! ;-)
Plus I ate a (beloved) green tea dorayaki while I was cooking an artichoke's risotto for my sister (I absolutely enjoy cooking), so, maybe, today the cup is half full, isn't it?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...